Technical analysis of the car: Peacock 4M

La capacità dei membri del team di saper gestire e trasmettere il know-how acquisito alle future generazioni di studenti permette un ricambio generazionale in grado di fornire un costante miglioramento alle soluzioni ingegneristiche e alle tecniche costruttive. Questo continuo sviluppo vede il suo culmine nell’ultimo progetto della scuderia anconetana: la P4M. Le principali caratteristiche della monoposto P4M – che prenderà parte alle competizioni FSAE nella stagione 2018/2019 – sono:

•    Telaio monoscocca in fibra di carbonio;
•    Motore KTM 690 monocilindrico con turbocompressore ed intercooler;
•    ETC e Launch Control con up-shifting automatico;
•    Pacchetto aerodinamico completo in fibra di carbonio;
•    Nuovo sistema sospensivo con antirollio e antibeccheggio.

MONOSCOCCA IN FIBRA DI CARBONIO

Il telaio della P4M è costituito da una monoscocca che utilizza una struttura sandwich con pelli composte da tessuto ed unidirezionale in fibra di carbonio, mentre il core si affida a materiali come Roachell e Nomex per soddisfare i diversi requisiti delle zone regolamentate del telaio.

OBIETTIVO

L’obiettivo del progetto è combinare le potenzialità di Matlab, Abaqus e Laminate Tools per eseguire una routine che permetta di valutare – in maniera completamente automatizzata – l’influenza delle orientazioni dei plies sulla rigidezza torsionale della monoscocca, e quindi individuare lo schema di layup ottimale che massimizza tale parametro.

Full article https://aec-analisiecalcolo.it/pubblicazioni/aec/88/p4m-un-progetto-vincente/?fbclid=IwAR1tF9en_j1VLycY1RhO98Nf5382I1g3RW3dUKM-l4PL7pItL0M_nhMyFZ0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *